Alioth ψ Il Regno – 02

Le onde coprono il duro granito con la bianca schiuma. In questa notte lugubre d’autunno gemono sulla scogliera irta di punte i gabbiani.
Il pescatore al largo getta la rete pregando la Dea per una pesca fruttuosa e volge lo sguardo alla sua terra.
Ode intorno a sé il mormorio delle onde, non scorge nulla. Osserva in cielo le stelle per orientarsi. Poi torna a guardare un punto nel buio.
Poi d’improvviso, ecco una luce che appare tra le nebbie: è il faro del porto dell’Isola Madre.
Alioth è un arcipelago di isole. L’Isola Madre è la più grande ed è circondata, come un’aureola, da dieci isole di diversa dimensione.
L’isola principale è stata singolarmente favorita dalla Dea, ricca di ogni sostanza minerale e in più possedeva un metallo che solo lì si poteva estrarre: oricalco.
La sua capitale era rinomata per le sue ricchezze, frutto di scambi commerciali coi popoli attraverso il mare.
Pellegrini venivano ai suoi templi per pregare e rendere omaggi alla Dea.

Da anni il Regno era in guerra col tiranno Re Arge. Molti regni erano caduti sotto il suo dominio. In pochi ormai resistevano ai suoi attacchi.
Il regno di Alioth aveva stretto un alleanza col regno vicino per poter resistere alla conquista.

Il pescatore tirò a sè le reti e rovesciò il suo prezioso carico sulla barca.
Era ora di tornare verso casa. Oggi al mercato avrebbero guadagnato bene con questa buona pesca.
Al porto gli altri pescatori erano già rientrati e fumavano chiacchierando sul pontile.
Tutti parlavano della guerra. Chi con paura, chi con rabbia e un pizzico di curiosità.
I nomi dei terribili comandanti di Re Arge venivano nominati quasi sottovoce, bisbigliando. Temevano che Chimera la maga, che aveva conquistato il castello di Whok ed ucciso tutti i suoi abitanti, potesse ascoltarli con qualche incantesimo.
Giorni prima si erano viste partire le navi della flotta e si vociferava che fossero dirette verso l’isola più esterna dopo che il sottocomandante di Caos, Borea, l’aveva posta sotto assedio.
Il pescatore non amava partecipare a queste chiacchiere da pontile, sul suo cuore pesava un macigno freddo.
Come altri abitanti del Regno, anche lui aveva parenti a Whok.

immagine presa dal web
immagine presa dal web
Annunci

3 pensieri su “Alioth ψ Il Regno – 02

I commenti sono chiusi.