17lastella

Perché la gente ha rinunciato a sperare. E dimentica i propri sogni. Così il Nulla dilaga

Alioth ψ Il Regno – 01

Le onde si infrangevano contro gli scogli bagnando con i loro spruzzi un granchio immobile.
Un urlo risuò nel castello.
La Seconda Luna piena era sorta e, come avevano previsto i sacerdoti, la Regina Silice aveva iniziato le doglie.
Con tutta la forza che aveva, nel suo piccolo e delicato corpo, spingeva. Il viso rosso per lo sforzo, gli occhi pieni di lacrime.
Era sospesa nel limbo del parto. Dentro di lei lottavano la voglia di lasciar uscire questa nuova vita e quella di tenerla al sicuro dentro di sè, nel proprio grembo.
Sapeva che le sarebbe stata tolta, il Sacerdote l’avrebbe presa.
Il Re, nel buio della sala del trono, si stringeva le tempie e attendeva la nascita … e pregava…
La Regina era malata da giorni, nonostante la gravidanza aveva perso peso.

Nel buio del corridoio una torcia rischiarava dei capelli color cannella e un viso paffutello e rigato di lacrime.
La piccola principessina era in piedi davanti alla stanza della madre, osservava quello che accadeva senza capire.
Le ancelle erano tutte attorno a Silice, una di queste si staccò dal gruppo ed uscì dalla camera. Aveva la veste intrisa di sangue. La piccola si spaventò.

Un vagito, la piccola principessina vide il Sacerdote Crise stringere tra le braccia un bimbo in fasce. Guardò sua madre, non si muoveva. Tutti intorno a lei piangevano.
Lei rimase immobile nel buio.

Quella sera la regina morì nel dare alla luce la sua seconda figlia.

@ immagine presa dal web

@ immagine presa dal web

 

 

 

 

 

 

***
Indice del Racconto

Navigazione ad articolo singolo

3 pensieri su “Alioth ψ Il Regno – 01

  1. Ricco di pathos questa seconda parte. hai reso benissimo l’idea del parto e della conseguente morte della regina.
    Aspettiamo il prossimo

tiZ On the trAin

(perché un pendolare napoletano sa quando parte, ma non sa quando arriva)

Esco dal Mio Corpo (e ho molta paura)

Blog semi serio di un ciccione che vuole riappropriarsi del proprio corpo.

simple Ula

I want to be rich. Rich in love, rich in health, rich in laughter, rich in adventure and rich in knowledge. You?

Ironiaprimaditutto

ma anche un caffè non sarebbe male _____________just another wordpress.com site lo dici a soreta

Health Sources

Health , Beauty and Food

A Tourist Abroad

Hit the road! Pronti per viaggiare?

mammagisella

Diario virtuale di una tri-mamma abbastanza normale

Armonia del Corpo e della Mente

benessere del corpo e dell'anima

pattykor122's Blog

mai dire mai

mypersonalspoonriverblog®

non al denaro, non all'amore, né al cielo

Astragal

I don't know where I'm going...

Un motivo al giorno per svegliarsi di buonumore

Fin dai tempi delle scuole medie, ho adottato un modo di alzarmi da letto la mattina senza che il peso del risveglio mi annientasse. Si tratta di una cosa semplicissima: come prima cosa al risveglio, penso a qualcosa di positivo che mi attende per la giornata. Niente di impegnativo, il pensiero può anche essere banale, ciò che conta è che mi dia il buonumore! Ho pensato di raccogliere i miei pensieri giornalieri in questo blog, un piccolo riassunto di piccole cose belle, a cui magari attingere nei periodi di affanno…

My Alethεiα

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

PointofView

by Riccardo Moschetti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: