#5. Un the – Cleo&Leo

Il mondo visto attraverso la mente di due persone. Totalmente opposte. Cleo&Leo

***

Cosa ne pensi? Lo dobbiamo dire alla polizia?
Cercai di portare la tazza di the alle labbra, ma la mano tremava troppo.
Riappoggiai la tazzina con le rose dipinte sul piattino.
Leo mi fissava con uno sguardo indecifrabile.

Sarebbe l’azione più logica da fare. Perchè non dovremmo?
Donne. A volte sono davvero incomprensibili.
io sarei andato subito in centrale, invece lei no. Vediamoci per un caffè.
Un caffè. Da quando è morto quell’uomo non riesco più a berlo.
Ok. Sono uomo.
Andiamo subito in centrale. Dai
Faccio per alzarmi.
Lei mi guarda spalancando gli occhi. Annuisce con la testa.
Si alza.
Un ragazzino si avvicina al nostro tavolo.
Avrà più o meno dieci anni.
Appoggia un foglio e corre via ridendo.
Lei lo prende in mano.
Sbianca e cade sulla sedia.
Lo guardo.
La foto di noi due seduti qui con la scritta
Non lo farei se fossi in voi

***

Info sul racconto e indice: Cleo&Leo

11 thoughts on “#5. Un the – Cleo&Leo

  1. Pensavo che fosse abbandonato questo thriller-giallo-noir e altro ancora.
    Invece no. Zac ecco spuntare una puntata inquietante. Nemmeno un thè in pace si può bere.

  2. mi è toccato, ieri pomeriggio 3 esposizioni di cucine, iersera cotto e intontito da tante chiacchere.
    Fatti vostri ma come è poi andata a finire…

I commenti sono chiusi.