Lucipher attendeva nervoso ai piedi della scalinata che portava alle camere.
Non riusciva a tenere ferme le ali. Si sistemò i guanti bianchi per l’ennesima volta.
Poi scorse un movimento con la coda dell’occhio e alzò lo sguardo.
Il respiro gli rimase nel petto.
Sephirot scendeva le scale con molta cautela.
Indossava un’abito color madreperla che le lasciava scoperte le gambe fino al ginocchio, per poi scendere dietro a formare quasi uno strascico.
Portava dei guanti di pizzo fino a metà braccio e dai capelli raccolti sfuggivano le due ciocche chiare a sfiorarle le spalle.
Lucipher buttò fuori l’aria di colpo.
– Sei bellissima –
Sephirot alzò lo sguardo dai suoi piedi e arrossì.

Blue_Anime_background

Era la prima volta che indossava un vestito tanto bello.
E anche dei tacchi.
Iniziò a fare le scale tenendosi al corrimano e guardando bene dove poggiare i piedi.
Temeva di perdere l’equilibrio.
Intravide un’ombra ai piedi della scala, ma non volle distrarsi e non alzò lo sguardo finchè non sentì la voce di Lucipher dirle
– Sei bellissima –
Lì si bloccò.
Lo guardò.
Era bellissimo.
Indossava la divisa nera delle guardie del Saggio.
I capelli raccolti in una coda.
La spada legata al fianco.
Gli occhi azzurri che brillavano come zaffiri.
Sentì le guance bruciare.

Annunci