Peli – 44 – Draghi

Angel aprì gli occhi e si ritrovò a fissare un albero maestoso attraverso una grande finestra.
Si mise a sedere.
Era senza scarpe.
Si guardò intorno.
Era seduta su un divano verde con dipinte delle camelie.
Il pavimento era bianco con venature azzurre. Un grosso tappeto stava al centro della sala e su di esso un piccolo tavolino in legno scuro.
Un enorme specchio ricopriva la parete di fronte a lei.
Si guardò.
I capelli le scendevano scomposti lungo la schiena e si adagiavano sui cuscini.
Quanto erano cresciuti dall’ultima volta che si era guardata?
Il suo viso era pallido, escluse due linee violacee sotto gli occhi.
Sentiva delle voci provenire dalla camera accanto.
Si alzò e aprì la porta lentamente.

fantasy-girl-art11

– Ben svegliata mia cara –
Il Saggio era proprio di fronte all’ingresso. Le sorrise.
Angel rimase ferma sulla porta ad osservare le persone presenti.
C’era Lucipher, Mullin, Lemure, Garuda, Nanael e Dagon.
Rimase a fissarli incapace di muoversi.
Lemure si alzò e le si avvicinò lentamente
– Cara vieni, non temere – le accarezzò il braccio – siamo qui riuniti per chiarire finalmente il mistero della tua natura. Non sei contenta di conoscere finalmente chi sei? –

Advertisements

3 pensieri su “Peli – 44 – Draghi

I commenti sono chiusi.