17lastella

Perché la gente ha rinunciato a sperare. E dimentica i propri sogni. Così il Nulla dilaga

Peli – 42 – Draghi

– Mullin questo è il tuo primo giro di ricognizione. Oggi verrai valutato in base al tuo comportamento – disse Top picchiando con affetto la spalla di Mullin.
Lui gli sorrise raggiante.

Un urlo.

Top e Mullin alzarono lo sguardo al cielo e riconobbero Haziel che teneva tra le braccia una fanciulla scalciante.
Atterrò al centro della piazza e lanciò a terra Angel.
Lei si sollevò a fatica.
– Tu. Maledetta! E’ colpa tua! – Haziel alzò il braccio per colpirla sotto gli occhi atterriti della folla.

Mullin si fece largo tra le persone e riuscì a pararsi davanti ad Angel prima che Haziel la colpisse.
Riuscì a bloccare il colpo del capitano col proprio braccio.

– Nooo – Mullin riconobbe la voce della sorella sollevarsi dalla folla. Non si voltò a cercarla. Mantenne lo sguardo fisso sul suo avversario. Il suo capitano.
Top con due falcate fu accanto al ragazzo.
– Che ti prende Haziel? E’ una ragazza! –
– Lei. Tu non capisci è lei! –
A quel punto sguainò la spada.
Top e Mullin impallidirono.
– Haziel, ragiona ti prego. Che stai facendo?- Top era allibito dalla reazione del suo amico. Sembrava del tutto impazzito.
– Spostati o ferirò anche te. Lei è peggio di un demone. Non è un drago e non è umana.
Senti il suo odore! –
Top annusò l’aria. Vero. Non profumava di drago e nemmeno di umana. La sua esitazione fu impercettibile ma Haziel la colse.
– Spostati – e lo spinse da parte.
Mullin rimase davanti ad Angel.
– No! Mullin No! – Angel si era alzata e si era messa accanto a Mullin.
– No Angel no. Tu non hai fatto nulla di male … tu —
– No va bene così. – Angel si voltò verso Haziel – Avanti colpisci – e spalancò le braccia- Facciamola finita. Non ne posso più –

Hazie alzò il braccio. Angel chiuse gli occhi.
Un folata di vento.
Uno sbatter d’ali.
– Tu – Haziel abbassò la spada.
– Non le fare del male –
Angel aprì gli occhi nello stesso momento in cui due ali nere l’avvolgevano.
– Lucipher … tu – Haziel lasciò cadere a terra la spada. Svuotato da ogni ira.
– Questa fanciulla è sotto la mia protezione – disse il Saggio camminando tra la folla che si apriva al suo passaggio.

Navigazione ad articolo singolo

3 pensieri su “Peli – 42 – Draghi

  1. Puntata drammatica che si risolve con un colpo di scena finale. Angel non poteva morire così.

tiZ On the trAin

(perché un pendolare napoletano sa quando parte, ma non sa quando arriva)

Esco dal Mio Corpo (e ho molta paura)

Blog semi serio di un ciccione che vuole riappropriarsi del proprio corpo.

simple Ula

I want to be rich. Rich in love, rich in health, rich in laughter, rich in adventure and rich in knowledge. You?

Ironiaprimaditutto

ma anche un caffè non sarebbe male _____________just another wordpress.com site lo dici a soreta

Health Sources

Health , Beauty and Food

A Tourist Abroad

Hit the road! Pronti per viaggiare?

mammagisella

Diario virtuale di una tri-mamma abbastanza normale

Armonia del Corpo e della Mente

benessere, natura e psicosomatica

pattykor122's Blog

mai dire mai

mypersonalspoonriverblog®

non al denaro, non all'amore, né al cielo

Astragal

I don't know where I'm going...

Un motivo al giorno per svegliarsi di buonumore

Fin dai tempi delle scuole medie, ho adottato un modo di alzarmi da letto la mattina senza che il peso del risveglio mi annientasse. Si tratta di una cosa semplicissima: come prima cosa al risveglio, penso a qualcosa di positivo che mi attende per la giornata. Niente di impegnativo, il pensiero può anche essere banale, ciò che conta è che mi dia il buonumore! Ho pensato di raccogliere i miei pensieri giornalieri in questo blog, un piccolo riassunto di piccole cose belle, a cui magari attingere nei periodi di affanno…

My Alethεiα

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

PointofView

by Riccardo Moschetti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: