Peli – 32 – Angel

La prigione era umida e fredda. Angel era sdraiata sulle pietre senza riuscire a muoversi.
Sentiva il viso gonfio e non riusciva ad aprire un occhio.
Le gambe sanguinavano ancora, così come le braccia. Le lesioni bruciavano. Aveva sete e faticava a deglutire.
Fuori la folla gridava “morte al drago”. Sentiva i colpi di un martello.
Una guardia, per schernirla, le aveva detto che stavano preparando il palco per la sua esecuzione.

Angel non capiva. Non riusciva a comprendere perchè fosse al mondo. Non aveva ricordi, non aveva una casa, una famiglia. Nessuno. I draghi non la volevano perchè sembrava umana e gli uomini la stavano per uccidere perchè sembrava un drago.
Perchè era nata?
Perchè era venuta al mondo?
Per arrivare a morire su un palco?

Chiuse gli occhi pieni di lacrime e pensò a Lucipher. Alle sue ali morbide.E desiderò di possedere la capacità di trasformarsi in un drago e di volare via da lì.

Advertisements

One thought on “Peli – 32 – Angel

I commenti sono chiusi.