Peli – 31 – uomini

– Angel! Angel! – urlò Every spalancando la porta di casa.
Angel era seduta al tavolo e stava imboccando il piccolo che finalmente era guarito dalla febbre.
– Cosa c’è? – La voce allarmata dell’amica non prometteva nulla di buono. Era rossa in viso e col fiatone.
– Te ne devi andare –
Quella frase gelò il sangue nelle vene di Angel.
– C-come? –
– I soldati, gli uomini del villaggio, sono tornati. Qualcuno ha detto loro che sei qui! Ti uccideranno se ti trovano! –
images (1)

– Hai preso tutto? – Every abbracciò l’amica. Lente scendevano le lacrime.
– Si. Grazie. Grazie di tutto – la baciò in fronte e si incamminò verso il bosco.

Dal lato opposto al suo cammino degli uomini a cavallo risalivano il sentiero fino alla casa di Every.
Angel sentì la fanciulla gridare. Poi un rumore di zoccoli in avvicinamento. Lasciò la sacca a terra e iniziò a correre.
Qualcosa le si legò alla vita. Cadde dimenandosi. Una corda. Era stata presa al laccio.
I cavalli iniziarono a trottarle intorno. Vedeva gli zoccoli sfiorarle il viso. La corda la strattonava sul selciato. In bocca sentiva il sapore aspro della paura e del sangue.
Le gambe le dolevano per le lacerazioni.
– Brutta bestia!! Ti abbiamo preso! – gridavano gli uomini sputandole addosso.

***
Indice del Racconto : Peli – Storie di Draghi e di Uomini

Advertisements

Un pensiero su “Peli – 31 – uomini

I commenti sono chiusi.