17lastella

Perché la gente ha rinunciato a sperare. E dimentica i propri sogni. Così il Nulla dilaga

Peli – 22 – Draghi

– Siamo quasi arrivati – Lucipher si bloccò di colpo e Angel quasi gli finì addosso.
– Cosa c’è?
– Nasconditi!
La spinse dietro a dei cespugli. Angel fece appena in tempo a scorgere in cielo due figure avvicinarsi. Rabbrividì. Draghi.
Con un tonfo atterrarono. Le foglie vorticarono tra gli alberi mosse dalle loro ali. Il cespuglio dove era nascosta venne scosso talmente tanto che Angel temette di esser stata vista.
Ma i due draghi non erano interessati a guardarsi attorno, avevano gli occhi puntati sul loro compagno.
Uno di loro aveva le ali verdi, l’altro grigie. Di più Angel non risciuva a scorgere.
– Che cosa ci fai qui? –
Angel vide le ali grigie spostarsi verso quelle nere di Lucipher, dai rumori sembrava che stessero litigando. Una colluttazione.
– Haziel lascialo andare
Una voce pacata, tranquilla ma ferma. Doveva aver parlato quello con le ali verdi.
– Cosa ti è successo? Sono due giorni che ti cerchiamo! – il drago grigio tornò ad urlare.
Di colpo Angel vide il drago con le ali verdi voltarsi verso di lei. Non poteva averla vista.
No. No. No.
– Chi stai nascondendo? –
Angel chiuse gli occhi . Sentì uno sbatter d’ali, l’aria che le scompigliava i capelli  e poi fu sollevata da terra. Il fiato le mancò e spalancò gli occhi.  Due pupille riflettevano il suo viso spaventato.
Il drago con le ali grigie la teneva per le spalle.
La fine.
La guardò attentamente. emise un suono strano, come il ringhio di un cane, ma più sommesso e più terrificante.
Poi quello con le ali verdi gli mise una mano sulla spalla.
– Non è una di noi, ma nemmeno umana – disse guardandola – Che cosa sei?
– Haziel lasciala stare!
Lucipher colpì la schiena del drago grigio costringendolo a lasciarla libera.
Angel cadde a terra. Di colpo Licipher fu davanti a lei,  facendole scudo col proprio corpo.
– Lucipher, feriresti un tuo compagno per…per LEI?
– Haziel smettila – l’altro drago intervenne.
Guardò nuovamente Angel.
– Dove la stai portando?
– Al villaggio degli uomini
– Va bene. Procedi. Noi ti aspettiamo qui.
– Ma Dagon …
– Haziel, TACI

o.123491

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Peli – 22 – Draghi

  1. Chi sarà mai Angel?
    Un bel litigio in piena regola tra i vari draghi.
    Ma ci lasci con la curiosità.

    Cone va?

tiZ On the trAin

(perché un pendolare napoletano sa quando parte, ma non sa quando arriva)

Esco dal Mio Corpo (e ho molta paura)

Blog semi serio di un ciccione che vuole riappropriarsi del proprio corpo.

simple Ula

I want to be rich. Rich in love, rich in health, rich in laughter, rich in adventure and rich in knowledge. You?

Ironiaprimaditutto

ma anche un caffè non sarebbe male _____________just another wordpress.com site lo dici a soreta

Health Sources

Health , Beauty and Food

A Tourist Abroad

Hit the road! Pronti per viaggiare?

mammagisella

Diario virtuale di una tri-mamma abbastanza normale

Armonia del Corpo e della Mente

benessere del corpo e dell'anima

pattykor122's Blog

mai dire mai

mypersonalspoonriverblog®

non al denaro, non all'amore, né al cielo

Astragal

I don't know where I'm going...

Un motivo al giorno per svegliarsi di buonumore

Fin dai tempi delle scuole medie, ho adottato un modo di alzarmi da letto la mattina senza che il peso del risveglio mi annientasse. Si tratta di una cosa semplicissima: come prima cosa al risveglio, penso a qualcosa di positivo che mi attende per la giornata. Niente di impegnativo, il pensiero può anche essere banale, ciò che conta è che mi dia il buonumore! Ho pensato di raccogliere i miei pensieri giornalieri in questo blog, un piccolo riassunto di piccole cose belle, a cui magari attingere nei periodi di affanno…

My Alethεiα

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

PointofView

by Riccardo Moschetti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: