Peli – 14 – Angel

Dolores era in preda ad una frenesia che Angel non comprendeva.
Non l’aveva mai vista così eccitata e piena di entusiasmo. L’aveva svegliata all’alba obbligandola a lavarsi bene nelle acque fredde del fiume.
Erano scese in paese per comprare un’abito per il the col Generale. Ancora adesso si domandava se quell’abito fosse per se stessa o per lei.
L’avevano vestita e pettinata, i capelli raccolti.
Angel si guardava allo specchio e non riusciva a riconoscere l’immagine riflessa.
Non si era mai vista in uno specchio così grande.
A casa di Dolores esistevano solo piccoli frammenti per specchiarsi.
Si guarda.
E’ la prima volta che si vede.
Muove un braccio.
Si la figura riflessa è lei.
Si avvicina.
Dietro di lei sente che elogiano il suo portamento, la sua figura esile.
Non capisce cosa vogliano dire.
Osserva i suoi occhi.
Dentro, in profondità, oltre le pupille c’è qualcosa.
C’è LEI.

Dolores la chiama, si volta lentamente. Dispiaciuta. Ha il terrore  di svanire nel nulla se smette di osservare il suo riflesso.
Ha le guance rosse, è accaldata. Le parla del Generale, del Capitano Alton e della fidanzata.
Non l’ascolta più. Pensa a ciò che il dottore ha riferito al Generale, in sua presenza, dopo averla visitata.
“Questa fanciulla non è un drago, ma nemmeno umana”

Advertisements

Un pensiero su “Peli – 14 – Angel

  1. Ottima puntata. Tono e stile perfettamente intonati al tema del capitolo. Ha descritto con molta perizio le sensazioni di Angel. Chissà cosa avrà mai detto al Generale.

I commenti sono chiusi.