Come uno yogurt scaduto

giusto per ricordavi che sono anche qui!! 🙂

Il Condominio Felice e Altre Storie

Prima di Natale entro in un nuovo negozio per bambini che ha aperto in stazione.
“Buongiorno” mi dice la commessa
“Buongiorno” le rispondo
“Le serve aiuto?”
“No grazie. Volevo solo dare un’occhiata”
Mi segue come un’ombra.
Prendo in mano una maglietta.
“Quanti anni ha sua figlia?”
Alzo un sopracciglio.
“Quattro. Grazie ma guardo da sola”
“Questa maglietta è di sei anni è troppo grande per sua figlia”
“NO. Non lo è. Mia figlia è alta unmetroeventi
“Si ma questa maglietta è di sei anni e sua figlia ne ha quattro”
La guardo.
“GRAZIE. Preferisco guardare da SOLA”
Mi sposto. Prendo in mano una maglietta e lei ricompare solerte.
“Signora ma sua figlia è un po’ piccola per sapere chi è Violetta”
Esasperata metto giù la maglietta e decido di non acquistare niente.

Non contenta  a primavera ripasso per quel negozio.
“Buongiorno” sempre lei. Incredibile non l’hanno licenziata.
“Buongiorno” mi…

View original post 216 altre parole

Advertisements

5 pensieri su “Come uno yogurt scaduto

  1. Della serie certe commesse bisogna strozzarle, così non figliano altre commesse stupide.
    Però tu sei un po’ carognetta (scusa il termine detto in senso bonario) ripassando di là con l’intima speranza che l’abbiano cacciata a calci.

  2. Devi venire a fare shopping con me. Manco si avvicinano! Sono una maga! A NY che se non ti servono si suicidano un tizio mi ha chiesto “ma le ha fatto qualcosa il commesso?” Ed io “perché?” E lei “non si è fatta servire volevo saper se c’era qualche problema lo segnalavo al direttore!” Ahhaha

I commenti sono chiusi.