17lastella

Perché la gente ha rinunciato a sperare. E dimentica i propri sogni. Così il Nulla dilaga

Piramidi – diciotto

Una calda luce mi avvolgeva, mi sentivo felice e in pace ma intorno a me apparvero le tenebre, cupe e orribili forme tortuose. Mi parve che queste tenebre mutassero in non so quale natura indicibilmente sconvolta, esalante fumo come da un fuoco… un rumore indescrivibile e lugubre si espanse… ne uscì un grido inarticolato che sembrava la voce stessa della Luce…
Aprii di scatto gli occhi. Il cuore batteva forte nel petto. Dov’ero? Il panico mi invase. Cercai di calmarmi, tutto intorno a me era buio. Feci dei profondi respiri.
Piano piano i miei sensi si calmarono. Compresi di essere nel mio letto. Sentivo i respiri ritmati di Rowan e Anara. Tutto era tranquillo.
La stanchezza vinse sul mio corpo e mi riaddormentai.

-Mi accompagni a lezione oggi?- chiese Aelia mentre terminava la sua colazione.
-Si certo, devo recarmi dalla Fiamma. Faremo la strada insieme- poi mi rivolsi a Nel –Tu invece andrai in infermeria con Anara?-
-Si! Dice che sono portata per la medicina-
-Io invece non so fare nulla –piagnucolò Fianna.
-Non è vero. Sei portata per il canto e sai suonare l’arpa splendidamente. Vedrai che presto svilupperai anche altre capacità- in realtà Fianna sarebbe stata la mia allieva prediletta, era adatta ad occuparsi del Fuoco Sacro. Rispetto alle altre fanciulle aveva una sensibilità molto elevata.
Ovviamente se avrebbe superato l’iniziazione che tutte e tre avrebbero presto dovuto affrontare.

clover_dx
Nicodemus vide entrare Aelia e Dafne. Si accorse subito che qualcosa era cambiato. Aelia non era più cupa in viso e sorrideva a Dafne con affetto. Appena lo scorsero, Aelia strinse la mano di Dafne. E poi da sola venne verso di lui.

clover_dx
-Gli devo parlare – mi disse Aelia stringendomi la mano. –Ho paura-
-Non ti preoccupare, vai. Il tuo cuore è sincero e lui comprenderà. Se vuoi ti aspetto qui-
-Si…grazie – e andò verso di lui.
Io rimasi ferma ad osservarli. Da dov’ero non potevo sentire le loro voci.

clover_dx
-Ciao Nicoedmus…-
-Ciao Aelia, tu e Dafne avete risolto le vostre divergenze?-
-Si, Dafne mi ha detto di essere innamorata di te e io ho capito che tu la contraccambi –
Nicodemus rimase interdetto davanti a tanta sincerità. La fissò nei suoi luminosi occhi verdi. Aelia non distolse lo sguardo.
-Ho capito che anch’io ti amo e non posso farci niente. Non sono in grado di comandare i miei sentimenti. Però tu e Dafne siete le persone più importanti per me, più importanti della mia stessa vita. Quindi se voi siete felici lo sono anch’io…-
-Aelia, sei veramente sicura di amarmi? Io credo che tu veda in me il padre che non hai mai avuto e il sentimento che provi  è molto simile a quello che tu proveresti verso tuo padre. Non voglio sminuire ciò che senti per me o dubitare dei tuoi sentimenti, ti sto solo consigliando di guardare ciò che è accaduto, e anche ciò che provi, da un altro punto di vista.-
-Capisco cosa vuoi dire… ma al momento io sono confusa. Non ho mai provato un sentimento del genere e non ho mai avuto un padre, quindi non sono in grado di capire cosa sto provando. Sono sicura solo di una cosa: che voglio bene sia a te che a Dafne. Anche se io non sono la prima persona a cui tu vuoi bene per me è lo stesso…a me basta starti accanto e vedere felici le persone che amo- gli occhi le luccicavano per le lacrime trattenute a forza.
-Aelia tu diventerai una bellissima donna – disse Nicodemus meravigliato dalla profondità di sentimenti della piccola. Forse Dafne aveva ragione: Aelia stava diventando grande.
-Ma non sarò mai la tua donna…. – e gli sorrise –Sai stanotte ho fatto un sogno, forse nel mio futuro esiste già un uomo che mi sta aspettando… anzi un giglio-
-Un giglio?- Nicodemus era confuso
-Non preoccuparti. Son cose da sacerdotesse. Amici come prima? –e allungò la mano.
-Amici come prima- Nicodemus la strinse.
-Ora andiamo incontro a Dafne- e lo tenne per mano portandolo verso di lei.
Raggiunta Dafne, Aelia prese anche la sua mano e la mise in quella di Nicodemus.
-Io sono felice, perché voi siete le persone più importanti per me-

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Piramidi – diciotto

  1. Riprendono le avventure o sventure di Dafne e questo capitolo sta facendo da ponte per nuove sventure che sembrano abbattersi sui protagonisti. Emblematico è il sogno.

tiZ On the trAin

(perché un pendolare napoletano sa quando parte, ma non sa quando arriva)

Esco dal Mio Corpo (e ho molta paura)

Blog semi serio di un ciccione che vuole riappropriarsi del proprio corpo.

simple Ula

I want to be rich. Rich in love, rich in health, rich in laughter, rich in adventure and rich in knowledge. You?

Ironiaprimaditutto

ma anche un caffè non sarebbe male _____________just another wordpress.com site lo dici a soreta

Health Sources

Health , Beauty and Food

A Tourist Abroad

Hit the road! Pronti per viaggiare?

mammagisella

Diario virtuale di una tri-mamma abbastanza normale

Armonia del Corpo e della Mente

benessere del corpo e dell'anima

pattykor122's Blog

mai dire mai

mypersonalspoonriverblog®

non al denaro, non all'amore, né al cielo

Astragal

I don't know where I'm going...

Un motivo al giorno per svegliarsi di buonumore

Fin dai tempi delle scuole medie, ho adottato un modo di alzarmi da letto la mattina senza che il peso del risveglio mi annientasse. Si tratta di una cosa semplicissima: come prima cosa al risveglio, penso a qualcosa di positivo che mi attende per la giornata. Niente di impegnativo, il pensiero può anche essere banale, ciò che conta è che mi dia il buonumore! Ho pensato di raccogliere i miei pensieri giornalieri in questo blog, un piccolo riassunto di piccole cose belle, a cui magari attingere nei periodi di affanno…

My Alethεiα

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

PointofView

by Riccardo Moschetti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: