17lastella

Perché la gente ha rinunciato a sperare. E dimentica i propri sogni. Così il Nulla dilaga

Piramidi – quindici

-Ahi!- Fianna si succhiò l’indice.
-E’ la terza volta che ti pungi con l’ago – notò con un sorriso Anara.
Stavano cucendo i vestiti per l’inverno.
-Guarda che brave che sono Nel e Aelia –
-Uffa non è colpa mia! –
-Dai Fianna non te la prendere, Dafne da piccola era più imbranata di te! Mi ricordo che le prime volte che cuciva aveva più buchi sulle dita che nell’abito!-
-Ho sentito parlare male di me!- dissi rientrando con Rowan.
-Che vento!- sbuffò quest’ultima.
-Come è andata la raccolta?- ci chiese Anara alzandosi a guardare le nostre ceste.
-Male, questo inverno sarà più brutto del precedente – e mostrai le poche piante medicinali trovate.
– Inizia già a fare freddo e non c’è stata la stagione delle piogge- concluse Rowan.
-Avete trovato veramente poco – notò Anara esaminando minuziosamente il contenuto.
-Dovremo arrangiarci con quello che abbiamo- disse Rowan sospirando.
-Non potremmo ricorrere alla magia?- suggerii incerta.
-Non ci è concesso, lo sai bene.-
-Lo so Rowan, ma quest’inverno ci saranno molti ammalati. Moriranno molte persone perché non siamo in grado di curarle- non voglio che accada di nuovo. Non voglio stare ad osservare gli altri morire quando potrei far qualcosa per loro.
-E’ la Grande Sacerdotessa Madre che decide cosa è giusto o sbagliato Dafne, non sta a te decidere-
E lei? Lei può farlo? Lei può decidere il bene e il male? Chi vive e chi muore?

Occupammo un lato del tavolo dove stavano cucendo le altre, e ci mettemmo a smistare le piante per prepararle all’essicazione.
-Come mai sei ancora qui Aelia?- le domandai incuriosita.
-Oggi non ho lezione-
-Perché?-
-E’ tornata una nave dalla flotta – mi spiegò Anara –Sono andati a ricevere i guerrieri.-
-E’ in brutte condizioni la nave?- chiesi sottovoce, per non farmi sentire dalle bimbe.
-Dalle voci che ho sentito al villaggio… stiamo perdendo Dafne, siamo stati sconfitti-

-Perché non hanno chiamato anche noi al porto per curare i feriti?- chiesi preparando l’occorrente per le medicazioni che mi era stato richiesto.
-Non possiamo uscire oltre la Terza Mura, lo sai – mi rispose Rowan.
-Perché? La Grande Sacerdotessa Madre può farlo- in effetti erano per lei le medicine che stavo preparando.
-Lei può… noi no-
-Ma perché? Ci sarà un motivo?-
-Insomma! E’ così e basta!- urlò Rowan arrabbiata.
Tacqui intimorita per l’aggressione ricevuta.
Sicuramente Rowan doveva essere a conoscenza del motivo, lei studiava legge. Ma perché non voleva dirmelo? Qual’era l segreto? Cosa c’era dopo la Terza Mura?

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Piramidi – quindici

  1. quanti colpi di scena!

  2. La storia si ingarbuglia e si preparano nuovi colpi di scena.
    Puntata corta ma intrigante.

tiZ On the trAin

(perché un pendolare napoletano sa quando parte, ma non sa quando arriva)

Esco dal Mio Corpo (e ho molta paura)

Blog semi serio di un ciccione che vuole riappropriarsi del proprio corpo.

simple Ula

I want to be rich. Rich in love, rich in health, rich in laughter, rich in adventure and rich in knowledge. You?

Ironiaprimaditutto

ma anche un caffè non sarebbe male _____________just another wordpress.com site lo dici a soreta

Health Sources

Health , Beauty and Food

A Tourist Abroad

Hit the road! Pronti per viaggiare?

mammagisella

Diario virtuale di una tri-mamma abbastanza normale

Armonia del Corpo e della Mente

benessere, natura e psicosomatica

pattykor122's Blog

mai dire mai

mypersonalspoonriverblog®

non al denaro, non all'amore, né al cielo

Astragal

I don't know where I'm going...

Un motivo al giorno per svegliarsi di buonumore

Fin dai tempi delle scuole medie, ho adottato un modo di alzarmi da letto la mattina senza che il peso del risveglio mi annientasse. Si tratta di una cosa semplicissima: come prima cosa al risveglio, penso a qualcosa di positivo che mi attende per la giornata. Niente di impegnativo, il pensiero può anche essere banale, ciò che conta è che mi dia il buonumore! Ho pensato di raccogliere i miei pensieri giornalieri in questo blog, un piccolo riassunto di piccole cose belle, a cui magari attingere nei periodi di affanno…

My Alethεiα

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

PointofView

by Riccardo Moschetti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: