17lastella

Perché la gente ha rinunciato a sperare. E dimentica i propri sogni. Così il Nulla dilaga

Piramidi – cinque (Seb)

Il sole era calato e la luna faceva capolino tra le stelle.
– Nicodemus- disse Seb richiamando l’attenzione del suo comandante.
Nicodemus si voltò e si trovò a fissare il viso sorridente del giovane soldato. I suoi occhi azzurri, quasi di ghiaccio, lo fissavano.
– Noi stiamo andando – continuò – Siamo addetti al turno di notte. Vediamo se becchiamo qualche Uomo della Sabbia-
– Spero di no! Hai visto che morso si è beccato Alceste! – disse mentre saliva sul suo cavallo un ragazzo biondo come il suo compagno, ma con gli occhi verdi come il prato di primavera.
– Fortunato stai attento che non mordano te piuttosto- rispose Nicodemus e li salutò prima di entrare nei propri alloggi.

– Fortunato ti spiace se prima di fare il giro fuori dalle Mura passo a salutare mia sorella e mia madre?- chiese Seb.
– Figurati. A me fa piacere vedere una bella fanciulla che non mi incuta timore-
– Perché le Sacerdotesse ti spaventano?-
– Si. Sembra che sappiano leggermi nella mente. E la cosa non fa molto piacere quando i tuoi pensieri non sono così puri!- e scoppiò in una risata.
– Sai che io ho una sorella Sacerdotessa?-
– Davvero?-
– Si è stata portata via da casa che era molto piccola prima che io nascessi, chissà quante volte l’avrò incontrata senza riconoscerla. A volte mi fermo a guardare le Sacerdotesse per vedere se la riconosco tra di loro. Sono stupido vero?-
– No non lo sei – e mentre pronunciava queste parole vide una figura femminile camminare in direzione della casa di Seb – Guarda quella deve essere tua sorella Dracma-
– Vero è lei!- e alzando la voce in tono canzonatorio – Sciagurata! Sei a caccia di uomini? –
Il viso livido di rabbia della sorella si girò verso di loro e li fulminò con lo sguardo.
– No brutto cafone! Vengo da una riunione!-
– Dracma! E’ questo il modo di rivolgersi a tuo fratello? – la sgridò la madre che era apparsa sulla porta della casa.
– Una riunione?-
I due fratelli non erano solo diversi di carattere, Seb era riflessivo e sensibile Dracma era aggressiva e impulsiva, ma anche d’aspetto. Difatti pur essendo gemelli non si assomigliavano minimamente, Seb era biondo con la carnagione chiara, mentre Dracma era bruna con gli occhi nocciola e la carnagione olivastra come quella del padre.
– Si! Hanno diminuito lo zucchero e il sale! E’ inconcepibile!-  le guance si tinsero di rosso.
– Si lo so, anche per noi è lo stesso. Ma non te la devi prendere con la Regina, queste restrizioni sono dovute a una guerra in corso-
– Si… si… le solite scuse- disse facendo un gesto con la mano, come per scacciare le parole del fratello –Piuttosto non dovete andare a dare il cambio a Sirio e Elio?-
– Ecco tu diventi gentile solo quando si parla di Sirio! Va bene andiamo… ho capito – e così dicendo Seb risalì sul suo cavallo e lo spronò verso le Mura.
– Se l’altra tua sorella ha lo stesso carattere di Dracma, non sarà difficile riconoscerla!-

clover_dx
Qualcosa mi svegliò, non riuscendo a capire bene cosa fosse accaduto mi sedetti sul letto e iniziai a guardarmi intorno assonnata, ma nel buio della stanza non potevo scorgere nulla, poi sentì singhiozzare e capì.
-Fianna sei tu?-
-Si – disse la piccola tra i singhiozzi
-Che fai qui? Hai avuto un incubo?-
Rispose mugugnando qualcosa di incomprensibile.
-Vuoi dormire con me?-
-Si!- E corse nel letto.
Chissà come faceva a camminare nel buio più totale e a non inciampare mai in nulla.
-Cosa hai sognato?-
-Era tutto buio, poi ho visto tanta luce e ho visto un uomo con la barba che voleva ucciderti – e si strinse a me con più forza. Un brivido mi scese lungo la schiena. Fianna possedeva la capacità di vedere tra le fitte trame del futuro. Pensai che nulla fosse stabilito, che tutto si poteva modificare. Mi rilassai confortata da questa certezza e le diedi un bacio sulla nuca.
-Su su va tutto bene, io sono qui. Ora dormiamo-
-Tu la vizi troppo- disse con voce rauca Rowan mentre si girava nel letto.
-Non crederle, è solo invidiosa perché quando lei fa un brutto sogno non può venire a dormire con me- mi distesi accanto a lei. Il suo corpicino era esile. Il dono della Vista aveva  questo effetto sul fisico.
clover_dx-Avete incontrato gli uomini della sabbia?- chiese Fortunato a Sirio appena giunti al cancello della Terza Mura.
-No questa è una notte tranquilla – rispose passandosi la mano nei lunghi capelli castani.
-Buonanotte allora, ci vediamo domani al ritorno- disse Seb ad Elio che sbadigliava.
-Buonanotte – rispose questi.

Navigazione ad articolo singolo

6 pensieri su “Piramidi – cinque (Seb)

  1. Sono molto curiosa di vedere lo sviluppo di questa storia!

  2. La trama si infittisce e si aprono le prime domande. Bellissimo!

  3. Due episodi in parallelo. Seb e Dafne. Sono due fratelli ma non si conoscono. La pasta pare la stessa: docilità di carattere senza mai piegarsi, alcontrario di Dracme impetuosa e ribelle.
    Come porseguiranno i due episodi?

tiZ On the trAin

(perché un pendolare napoletano sa quando parte, ma non sa quando arriva)

Esco dal Mio Corpo (e ho molta paura)

Blog semi serio di un ciccione che vuole riappropriarsi del proprio corpo.

simple Ula

I want to be rich. Rich in love, rich in health, rich in laughter, rich in adventure and rich in knowledge. You?

Ironiaprimaditutto

ma anche un caffè non sarebbe male _____________just another wordpress.com site lo dici a soreta

Health Sources

Health , Beauty and Food

A Tourist Abroad

Hit the road! Pronti per viaggiare?

mammagisella

Diario virtuale di una tri-mamma abbastanza normale

Armonia del Corpo e della Mente

benessere, natura e psicosomatica

pattykor122's Blog

mai dire mai

mypersonalspoonriverblog®

non al denaro, non all'amore, né al cielo

Astragal

I don't know where I'm going...

Un motivo al giorno per svegliarsi di buonumore

Fin dai tempi delle scuole medie, ho adottato un modo di alzarmi da letto la mattina senza che il peso del risveglio mi annientasse. Si tratta di una cosa semplicissima: come prima cosa al risveglio, penso a qualcosa di positivo che mi attende per la giornata. Niente di impegnativo, il pensiero può anche essere banale, ciò che conta è che mi dia il buonumore! Ho pensato di raccogliere i miei pensieri giornalieri in questo blog, un piccolo riassunto di piccole cose belle, a cui magari attingere nei periodi di affanno…

My Alethεiα

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

PointofView

by Riccardo Moschetti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: