17lastella

Perché la gente ha rinunciato a sperare. E dimentica i propri sogni. Così il Nulla dilaga

Tutto in una notte – parte 1

I Messaggeri di Hermes

I Messaggeri di Hermes

Stanno stretti sotto i letti, sette spettri a denti stretti.
(Stephen King)

E’ notte ormai. Esco dal bar e chiudo la serranda.
Mi rialzo e guardo il cielo.
Luna Piena.
E’ giunto il momento.
Devo raggiungere gli altri al parchetto, così mi è stato detto.
Solo questo.
Nulla più.
Mi incammino per le strade deserte.
La morsa di freddo e gelo ci ha lasciato. Presto l’inverno finirà.
Una leggera nebbiolina sale dal terreno.
Improvvisamente ho freddo.
Un freddo strano, come se il calore fluisse via dal mio corpo.
Mi sembra di esser seguita.
Mi volto.
Nessuno.
Faccio due passi.
Mi volto di scatto di nuovo.
La paura e l’immaginazione giocano brutti scherzi.
Sospiro.
E un sospiro risponde al mio.
Mi blocco paralizzata.
Non è possibile. E’ solo un gioco della mia mente.
Mi volto.  Non c’è nessuno.
Sospiro di nuovo.
E un sospiro caldo soffia sul mio collo.
Urlo e  scatto lontana da dove mi trovavo.
E non vedo nessuno.
Ho paura. Talmente tanta che mi battono i denti.
Cerco nelle tasche il cellulare. Lo trovo.
Le dita tremano così tanto che per due volte salto il nome di Marc nella rubrica.
Finalmente riesco a premere e…
Il cellulare vola lontano.
Un ombra è davanti a me.
Corro.
Mi volto e corro nella notte.
Senza guardare dove vado.
Sento continuamente la sua presenza vicino.
Corro ormai senza fiato. Col fianco che inizia a farmi male.
Inciampo in qualcosa e cado a terra.
Mi sbuccio le mani e picchio il ginocchio.
Faccio per rialzarmi ma qualcosa mi spinge a terra.
Un peso sopra di me. La mia faccia contro l’umido marciapiede.
Non vedo chi mi sta immobilizzando.
Sento solo il suo peso.
<<Lilith finalmente ti ho preso>>
E la sua voce mi sembra così familiare.

Navigazione ad articolo singolo

6 pensieri su “Tutto in una notte – parte 1

  1. Non posso resistere, voglio conoscere il finale! Anche se ho qualche idea che mi frulla in testa

  2. Che suspense!!😀

  3. Passerò domenica. Oggi e domani due giornate critiche.

  4. Passo come promesso. C’è un bel clima…di suspense. Chi sarà il misterioso personaggio che segue Lily e fa l’affermazione finale?
    Ci fai morire dalla curiosità di conoscewre il seguito.

tiZ On the trAin

(perché un pendolare napoletano sa quando parte, ma non sa quando arriva)

Esco dal Mio Corpo (e ho molta paura)

Blog semi serio di un ciccione che vuole riappropriarsi del proprio corpo.

simple Ula

I want to be rich. Rich in love, rich in health, rich in laughter, rich in adventure and rich in knowledge. You?

Ironiaprimaditutto

ma anche un caffè non sarebbe male _____________just another wordpress.com site lo dici a soreta

Health Sources

Health , Beauty and Food

A Tourist Abroad

Hit the road! Pronti per viaggiare?

mammagisella

Diario virtuale di una tri-mamma abbastanza normale

Armonia del Corpo e della Mente

benessere, natura e psicosomatica

pattykor122's Blog

mai dire mai

mypersonalspoonriverblog®

non al denaro, non all'amore, né al cielo

Astragal

I don't know where I'm going...

Un motivo al giorno per svegliarsi di buonumore

Fin dai tempi delle scuole medie, ho adottato un modo di alzarmi da letto la mattina senza che il peso del risveglio mi annientasse. Si tratta di una cosa semplicissima: come prima cosa al risveglio, penso a qualcosa di positivo che mi attende per la giornata. Niente di impegnativo, il pensiero può anche essere banale, ciò che conta è che mi dia il buonumore! Ho pensato di raccogliere i miei pensieri giornalieri in questo blog, un piccolo riassunto di piccole cose belle, a cui magari attingere nei periodi di affanno…

My Alethεiα

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

PointofView

by Riccardo Moschetti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: