L’amante Papero

I biscotti alla cannella!
I biscotti alla cannella!

“Con rischi indicibili e traversie innumerevoli io ho superato la strada per questo castello oltre la città dei Goblin”
(Labyrinth)

E fu così che, in una giornata milanese uggiosa, una Papera e una Svanita (che sarei io) si incontrarono per un caffè.
E la Papera portò persino dei biscotti alla cannella. Senza sapere che erano i preferiti della Svanita.
La vita è veramente incredibile.
Ci sono persone che conosci solo virtualmente e poi le incontri nella realtà e ti sembra di conoscerle da sempre.
Come un’amica che non vedevi da qualche anno ma che sentivi regolarmente al telefono.
Succede.
A me sempre più spesso ultimamente.
E devo dire che mi piace.
Mi piace un sacco.

Poi saluti la suddetta Papera e torni in ufficio e scopri che l’appuntamento con la Papera è diventato un appuntamento con un figo.
Wooow
E io che non me ne ero nemmeno accorta!
Ma Paperotta mia quando sei diventata un uomo?
Comunque sappi che da oggi sei il mio amante!! Perchè ovviamente io non ho negato nulla…

Come mi divertono queste cose!!!

Advertisements

9 thoughts on “L’amante Papero

  1. Ok bell’incontro, e il tuo amante non è che ti ha lasciato la ricetta? 🙂 Si sono molto materialista, quando si tratta di biscotti. 🙂

  2. …per riprendere il bambino che tu hai rapito!… 😀
    Io amo Labyrinth! E amo il tuo post. Mi piace molto quello che scrivi 🙂 e mi piacciono anche quei bellissimi biscottini halloween-style!

  3. Ecchime! Con almeno 24 ore di ritardo! Ma il Papero era alle prese con ennesima tranches di traslochi.
    La Peppina svelerà ricetta e mostruose idee per halloween! I biscotti alla cannella. Già questa misteriosa creatura che non sapevo neanche come eran fatti.
    Poi un giorno … Incontri una tizia di nome Laura spari li un “e tanti baci alla cannella” e questi baci diventano biscotti. Ed allora porti gli scatoloni pieni di ricette e li apri… E “biscotti alla cannella”. Bingo. Succede. Ed successo talmente bene e naturale che questa è la dimostrazione di quanto dietro alle tastiere ci siano persone più vere di quelle che ogni giorno ti dicono “come va?”.
    Mi ha sorpreso la naturalezza e la voglia i parlare e parlare. Forse è perché siamo ciò che siamo.
    Io sono Pina ed il mio blog rappresenta quello che sono nella sua totale incoerenza. Tu beh sei fantastica. Esprimi affetto sincero e altruismo.
    Grazie a te per esserci. E lo dice una che tende a mettersi all’angolo!
    Cannella per tutti!! Votate Pina & Peppina!! Che sto dicendo!!!

    • beh sai… mi definiscono una “presenza molesta” non a caso…
      Ehi ricordati che:
      “Nessuno può mettere Baby in un angolo”
      (Dirty Dancing)
      quindi non fare il ragnetto e vivi la vita al centro della stanza!

I commenti sono chiusi.