I due mari – parte 2

I Messaggeri di Hermes
I Messaggeri di Hermes

Si era messo a piovere. Non avevo voglia di passare anche il pomeriggio chiusa in albergo così presi un ombrello in prestito alla reception e uscii a fare quattro passi.
Non c’era nessuno per strada. In piazza la fontana coi pesci funzionava lo stesso sotto la pioggia.
Vicino ad essa vi era una donna con una gonna lunga azzurra e un ombrellino dello stesso colore.
Le passai accanto e un brivido mi corse lungo la schiena. Mi girai per osservarla e lei mi sorrise. Era uno di quegli essere bellissimi che avevo incontrato nella dimensione dell’acqua.
“Ciao Lilith” mi disse nella mia mente.
<< Ciao. Come mai sei qui?>>
“Io sono Angela e volevo conoscerti. L’altra volta non ho potuto incontrarti. Io sono la figlia adottiva di Dozineth”
<< La figlia adottiva?>>
“Si. I miei genitori sono morti in una missione e lui si è preso cura di me. Mi ha dato il nome di sua figlia.””
<< Dozineth ha una figlia?>>
“Aveva. E’ morta quando aveva tre anni. Sua moglie invece è morta l’anno scorso”
<< Non lo sapevo. Mi dispiace. Lui non parla mai di sé>>
“Troppo dolore”
<< Capisco>>
“Sono felice di averti incontrata. Ora devo tornare nella mia dimensione. Salutami Seth e Marc”
<< Certo. Ciao Angela>>
Lei non si dissolse nell’aria ma scomparve come tante piccole gocce d’acqua.

Quando tornai all’albergo erano tutti a godersi il meritato riposo nel centro benessere. Finalmente avevano finito di lavorare.
Passai in camera a prendere il costume e li raggiunsi.
Vidi Marc che nuotava in piscina e mi fermai sul bordo cercando di attirare la sua attenzione.
<<Ci hai raggiunto?>>
Si fermò vicino ai miei piedi uscendo un poco dall’acqua e appoggiando le braccia incrociate sul bordo. Di fisico non aveva nulla da invidiare ai modelli.
<< Ho incontrato Angela>>
<< Ti vengono tutti a trovare eh?>>
<< Mi ha detto di salutarti>>
<< Dillo anche a Seth. Gli farà piacere>>
<< Sono molto amici?>>
<< E’ la sua ragazza>>
<< Cooosa?>>
<< Perché ti stupisci? Perché lei è diversa fisicamente da noi? Nemmeno tu sei tanto normale quando ti trasformi>>
<< No…ecco.. è che non pensavo che potesse…insomma>>
<< Lascia perdere. Non spiegarti che non ci riesci>>
Si rituffò e mi lasciò sola con la mia confusione.
La sua ragazza? Seth e Angela stavano insieme, incredibile! Erano così diversi… già “fisicamente” diversi ma forse compatibili “dentro”. Chi ero io per giudicare? Mi vergognai di me stessa e della mia ristrettezza mentale.

Advertisements

Un pensiero su “I due mari – parte 2

I commenti sono chiusi.