Il cambiamento – 1 parte

I Messaggeri di Hermes
I Messaggeri di Hermes

Qualcuno bussa alla porta della mia camera.
<<Lily? Lily sei sveglia? Sono Jemina>>
<<Si si… arrivo>> Questi sogni assurdi mi stancano, fatico a svegliarmi al mattino, è come se viaggiassi in chissà quali mondi.
<< Come mai sei venuta a prendermi? >>chiusi la porta e mi incamminai con lei verso il bar.
<< Elizabeth mi ha chiesto di controllare se stavi bene, dopo quanto successo ieri eravamo un po’ preoccupati>>
<< Grazie. A parte i sogni sto benissimo>>

La mattinata passò come se non fosse successo nulla. Nessuno parlò dell’incontro della sera prima e Marc non si fece nemmeno vedere a colazione.
Terminai il mio turno nel primo pomeriggio e passai il resto della giornata in camera a leggere il diario di mio padre.
Fuori pioveva, ormai l’autunno aveva scacciato l’estate.
Verso sera decisi di concedermi una passeggiata e approfittai del cielo divenuto nuovamente limpido.
Stavo camminando senza meta, respirando l’aria fresca, quando incontrai Elizabeth in piazza.
<<Ciao>>
<< Ciao Lily, tutto bene?>>
<< Si , perché me lo chiedete in continuazione?>>
<< Marc non sta bene, e volevo sapere se tu hai avuto qualche problema dopo quello che è successo…>>
<< No io sto benissimo. Ma come “non sta bene”? Cosa gli è successo?>>
<< Niente di grave, non preoccuparti. Ora sto andando a dare il cambio a Jemina>>
<< Scusa dici che non è niente di grave e fate i turni per non lasciarlo solo?>>
Non mi rispose.
<< Vengo anch’io a trovarlo>>
<< No è meglio che tu non lo veda finchè non sarà guarito>>
<< Ah! Va bene… allora ciao, non ti trattengo oltre>>
Ci rimasi male, molto male per quella frase. La guardai dirigersi verso la redazione con un nodo in gola.
Mi dicono che sono una di loro, che mi stavano aspettando…e poi mi trattano così?
Ok che non sarò simpatica a Marc però mi sembrava educato andarlo a trovare… oh come mi manca Simone. Mi sento così sola.

<< Come sta?>>
<< Oh Elisabeth ben arrivata. Lo abbiamo dovuto legare, soffre molto. Non pensavo che subisse la trasformazione già dal primo viaggio di Lilith.>>
<< Nemmeno noi lo pensavamo. Oltretutto lei non ha ancora niente>>

Annunci

6 pensieri su “Il cambiamento – 1 parte

    • no! magari!!! Questo racconto l’ho scritto ben 20 anni fa! non avevo mai avuto il coraggio di farlo leggere. Ne ho molti nel cassetto, ora pian piano li pubblico 🙂
      un abbraccio

    • …non è una cattiva idea… fino ad ora non ho mai avuto fiducia nel mio modo di scrivere. Sono sempre convinta che sbaglio a coniugare i verbi o che quello che scrivo non sia interessante. Ho deciso di pubblicare questo racconto dopo moltissimi anni. Forse il tuo suggerimento non è male, lo prenderò in considerazione. Grazie!

  1. Ti conosco da poco , ma il Tuo modo di esprimerti e scrivere mi piace
    Sai custodire molto bene le Tue “cose” (20 anni, sembra ieri)

    Un abbraccio
    Senty

I commenti sono chiusi.