Tutta, Tutta la verità – 3 parte

magritte_paese_dei_miracoli1964
I messaggeri di Hermes

<<Che mal di testa>> dissi toccandomi la fronte. Questo sogno aveva di gran lunga battuto tutti gli altri. Aprii gli occhi e mi accorsi di non essere nella mia stanza. Non era stato un sogno?
Mi misi a sedere sul letto. La camera dove mi trovavo era arredata in stile orientale. In un angolo della stanza, che non era rettangolare ma bensì triangolare, vi era una scrivania e sopra di essa c’erano appese delle foto. Mi alzai e andai ad osservarle: una ritraeva un bambino felice con i genitori, nella foto accanto vi era lo stesso bimbo che stringeva a sé una bimba in fasce, nella successiva c’erano i miei genitori con me in braccio. Era la stessa foto che avevo anch’io.
Le altre foto ritraevano Elizabeth, l’uomo che mi aveva sparato la ventosa con la balestra, Jemina e Marc sorridenti davanti all’obbiettivo.
<<Ti sei ripresa?>> Marc era entrato nella stanza.
<<Devo dedurre che non era un sogno, vero?>>
<<Purtroppo no… mi dispiace>>
Mi voltai ad osservare di nuovo la foto dei miei genitori.
<<Mi puoi raccontare come sono morti?>>
<<In missione. Erano riusciti a recuperare un’importante pezzo quando sono stati raggiunti dagli uomini in nero di grado massimo. Non ce l’hanno fatta.>>
Mi sedetti nuovamente sul letto. Marc teneva in mano una tazza da quando era entrato. Nulla di quello che stava dicendo aveva senso per me. Missione?
<<Tieni è per te. E’ una tisana con molto miele. Quando fai i viaggi ti conviene sempre mangiarne un cucchiaino. Serve ad equilibrare le energie>>
<<Marc… io non sto capendo niente>> presi la tisana che mi offriva.
<<Lo so che tutto è strano. Se ti senti meglio possiamo raggiungere gli altri alla villa, così ti verrà spiegato tutto. Sei d’accordo?>>
Annuii mentre bevevo. Improvvisamente tutte le mi certezze erano andate in frantumi. Il mondo, come l’avevo conosciuto fino ad oggi, non esisteva più.

Annunci

4 pensieri su “Tutta, Tutta la verità – 3 parte

I commenti sono chiusi.