E’ successo qualcosa? – 2 parte

Altalena
I messaggeri di Hermes

<<Quel cafone!>> urlai  sbattendo la porta della camera.
<<Ma cosa ti è successo?>> mi chiese Simone.
<<Niente… ma tu che ci fai a casa?>>
<<Stamattina ci hanno detto che dobbiamo fare un servizio fotografico ai Caraibi! Ci pensi? Staremo via per un mese!>> sorridendo continuò a preparare la valigia.
<<Ah…>> mi sedetti sul letto a osservarla.
<<Che c’è?>> si fermò a guardarmi.
<<Mi sentirò sola>>
<<Oh Lily!>> mi abbracciò <<Ti telefonerò quasi tutti i giorni e ti porterò un bel regalo!>>

<<Sei sicura di aver preso tutto?>>
<<Si almeno credo>>
<<Lily?>> Albert mi raggiunse e mi passò il braccio dietro al collo. <<Prima di partire volevo dirti una cosa… in privato>>
Eravamo alla fermata dell’autobus dal quale tre mesi fa io e Simone eravamo scese per iniziare la nostra nuova vita.
Mi incamminai verso il giardinetto vicino alla fermata e mi sedetti su un’altalena.
Albert era in piedi accanto a me e osservava la via, per vedere se arrivava l’autobus che li avrebbe portati all’aeroporto.
Iniziai a dondolarmi lentamente. Giocai un po’ con le prime foglie cadute, ormai eravamo quasi in autunno.
<<Lily>> Albert si mise davanti a me obbligandomi a guardarlo negli occhi. <<Non so se te ne sei accorta e preferisci far finta di niente o… non so nemmeno io cosa pensare… ma vedi io mi sono innamorato di te. No aspetta! Non rispondermi subito. Preferisco che tu ci pensi seriamente in questo periodo che sarò lontano. Pensaci seriamente perché io per te abbandonerei tutto quanto, rinuncerei anche a diventare famoso.>>
In lontananza si sentì il motore dell’autobus che si avvicinava.
<<Promettimi che ci penserai>> Albert si inginocchiò davanti a me e mi mise le mani sulle ginocchia.
<<Ci penserò… e ti darò una risposta>>
Albert nell’alzarsi mi diede un leggero bacio sulle labbra.

Poco distante Marc aveva ascoltato il loro discorso, Donzineth gli era accanto.
<<Perché li mandi ai Caraibi?>>
<<Perché così potrai parlare tranquillamente con lei, visto che è sotto la tua tutela>>
<<Io non la voglio tra i piedi>>
<<Marc smettila! Ora lei deve sapere la verità. Non possiamo più tacere.>>

4 thoughts on “E’ successo qualcosa? – 2 parte

I commenti sono chiusi.