Strani eventi – Parte 2

2817
I messaggeri di Hermes

<< Simone sembra che qui tutti abbiano un segreto>> le dissi mentre piegavo le magliette stirate.
<<Beh tutti hanno un segreto. Mi sembra normale>> mi rispose dal balcone, stava bagnando i gerani.
<<Si ma non è normale che tutti abbiano lo stesso segreto. E poi questo Sign. Dozenth non si fa mai vedere…>>
<<Per me guardi troppi film>>
<<Forse…>>
<<Parliamo di cose reali: cosa ne pensi di Albert?>> e sul suo bel viso si stampò un sorriso malizioso.
<<Perché me lo chiedi?>>
<<Perché non fa altro che parlare di te e chiede sempre tue notizie>>
<<E’ bello, non lo nego. Però lo trovo troppo…troppo>> non mi venivano le parole per descriverlo <<Insomma deve essere sempre la centro dell’attenzione e da per scontato che tutte le ragazze gli debbano cadere ai piedi>>
<<Per questo gli piaci. Comunque da come ne parli lui non è il tuo tipo>>
<<No… è che non sono sicura di volermi mettere con qualcuno così presto>>
<<Lily stai tranquilla, mica ti devi sposare con lui! Se ti piace puoi anche provarci, no?>>
Un rumore di vetro rotto interruppe la nostra conversazione. Incuriosite andammo sul balcone per vedere cosa era accaduto.
Nel giardino della villa c’erano Elizabeth, Marc e un signore con i capelli sale e pepe che correvano dietro ad uno di quegli uomini in nero che avevo visto in mattinata.
I tre riuscirono a raggiungerlo e lo presero per un braccio ma l’uomo svanì. Si svanì nel nulla, scomparve come per incanto, lasciando i suoi inseguitori arrabbiati e noi due stupefatte.

Annunci